Scuola "Primi Passi" - PERCORSI E PROGETTI

Tutti i rituali e le attività predisposte dalle insegnanti hanno lo scopo di orientare il bambino nella strutturazione della propria giornata, di aiutarlo a rafforzare la fiducia in se stesso e a sviluppare l’autonomia. 

Il contatto con i coetanei viene costantemente favorito perché aiuta a superare i conflitti e a rendere efficace la comunicazione interpersonale. 

Le esperienze dirette e il gioco sono la chiave vincente delle iniziative intraprese nella nostra scuola.  

ESPLORARE, PASTICCIARE, SPERIMENTARE 

Alla scuola dell’infanzia gli apprendimenti prendono spunto dalla curiosità e dagli innumerevoli interessi dei bambini.  

Partendo dalle loro motivazioni, il progetto educativo annuale prevede momenti particolarmente fondanti che sono costituiti dal “fare“ pieno e diretto del bambino nei diversi ambiti del pensiero, dell’azione e del comportamento.  

Ne nascono alcuni laboratori, ideati sulla base dell’età dei bambini, diversi quindi per tipologie di bisogni educativi e di sperimentazione. 

Un bambino  di tre anni amerà esplorare e pasticciare, mentre un bambino di 5 anni potrà già pensare e ipotizzare un percorso, anche grafico, quindi un progetto vero e proprio. 

I progetti che nascono dalle esigenze pure dei bambini, quindi, prevedono di metterlo nelle condizioni di operare direttamente e sperimentare sviluppando percezioni, pensieri, ipotesi, soluzioni. 

PROGETTI:

- PROGETTO ANTICIPI E PICCOLI

Per il quinto anno consecutivo, la scuola ha accolto i bambini anticipatari con un progetto a loro dedicato con il contributo del Comune di S. Giorgio.​ Il personale educativo richiesto opera in turno antimeridiano, al fine di contenere in modo adeguato le risposte emotive dei bambini stessi al momento del distacco e favorire le prime conquiste in ordine all’autonomia, all’identità, alle esperienze peculiari per questa età;inoltre, Un’esperta psicomotricista, individuata con bandoche permette di veicolare l’inserimento dei bambini attraverso la modalità psicomotoria e ludica, nel contesto laboratoriale, in piccoli gruppetti. 

- PSICOMOTRICITA':

La Pratica Psicomotoria ha come scopo quello di permettere al bambino di vivere, strutturare e organizzare le sue emozioni e percorrere con pienezza le tappe che lo portano alla conquista dell’autonomia, alla maturazione dell’identità, allo sviluppo delle sue potenzialità e competenze.​

-PROGETTO DOPOSCUOLA

Sapendo delle scarse proposte extrascolastiche per la fascia di età che va dai 3 ai 6 anni e conoscendo le difficoltà di molte famiglie nella gestione dei bambini dopo l’orario scolastico si è pensato di mettere a disposizione i locali della scuola, strutturati in modo consono agli utenti e già conosciuti da tutti gli alunni, al fine di promuovere le iniziative motorie e culturali del territorio.L’offerta formativa è varia e di qualità, viste la professionalità e l’esperienza degli esperti che si sono messi a disposizione.Le attività proposte negli anni sono state:Inglese, Psicomotricità, Musica, Yoga .

-FRIULANO:

l’insegnamento della lingua friulana viene svolto da insegnanti interne/esterne inserite nell’elenco degli abilitati a questo tipo di insegnamento.​ Prendendo spunto dal filo conduttore dell'anno scolastico viene predisposto un percorso unitario per tutte e cinque le sezioni.

- Insegnamento Religione Cattolica I.R.C

Fare religione a scuola vuol dire permettere al bambino di fare esperienza religiosa. Quest’ultima è una esperienza umana che si fa a prescindere, è il luogo in cui la persona si apre al “senso”. Si fa esperienza religiosa anche senza parlare di Dio, come quando il bambino osserva dalla finestra le stagioni che cambiano, suscitando sentimenti di stupore e meraviglia.​ Ogni esperienza religiosa parte dallo stupore e dall’esperienza umana del bambino che è profondamente educativa

-TEATRO:​

Da anni il Nostro Istituto collabora con il CCS Teatro stabile di innovazione, queste esperienze offrono un ambiente ricco di esperienze attraverso dei spettacoli. Il mondo del teatro affascina i bambini catturando la loro attenzione ed il loro interesse. Gli spettacoli sono vari e le docenti scelgono tenendo conto dell’età e dei bisogni dei bambi. 

- YOGA:

Percorso ludico-motorio che aiuterà i bambini a consolidare l'identità attraverso dei giochi e delle attività che porteranno alla scoperta dello schema corporeo e a sviluppare l'autonomia. 

- UN FILO CHE CI UNISCE:

Si tratta di un Giornalino con cinque pubblicazioni bimensili sul registro elettronico, dove le insegnanti produrranno assieme ai bambini un tavolo di lavoro. Comprende la documentazione educativa ovvero l’armonizzazione di memoria e divulgazione, narrazione biografica e riflessione sui processi che hanno determinato l’esperienza​

- PROGETTO CONTINUITA’:​ 

L’obiettivo del progetto continuità è quello di comunicare e realizzare un vero “ponte” di esperienze condivise e continuità formativa che accompagni gli alunni nel passaggio tra i due diversi ordini di scuola facenti parte dell’Istituto.

- PROGETTO SCUOLA​  E TERRITORIO:

Da anni la scuola dell'infanzia opera in apertura con il territorio e con diverse agenzie socio-assistenziali e culturali quali la biblioteca, la casa di riposo, il gruppo Alpini e le famiglie degli alunni, interagendo e promuovendo iniziative educative di larga portata. Si tratta di esperienze di scuola aperta al territorio e alle famiglie, di uscite educativo-didattiche per conoscere le entità territoriali e condividere esperienze e proposte. Compatibilmente con la situazione relativa all’emergenza si stanno ipotizzando alcune iniziative fattibili e sostenibili, quali ad esempio la collaborazione con la Biblioteca, che offrirà comunque alle sezioni alcune proposte in merito all’animazione alla lettura; allo stesso modo si valuterà la possibilità di effettuare alcune brevi uscite sul territorio, anche a piedi, per conoscere la realtà territoriale e i relativi momenti dell’anno. (Casa di riposo​,Biblioteca​,Parrocchia,​Alpini,​Associazioni varie del territorio​)